Qual'è l'importanza dello pneumatico ?
Qual'è l'importanza dello pneumatico ?
04/11/2013

Qual'è la reale importanza dello pneumatico ? Federpneus (Associazione nazionale rivenditori specialisti di pneumatici) e Assogomma (Gruppo produttori pneumatici) riprongono questo importante quesito attraverso due distinte iniziative.

"Inverno in Sicurezza" rimarca, qualora ce ne fosse ancora bisogno, l'efficacia dello pneumatico invernale quando le temperature scendono al di sotto dei 7 gradi centigradi. Una serie di prove (in parte guidate e in parte strumentali) svolte al passo dello Stelvio (a 2750 metri sul livello del mare) su fondo innevato hanno permesso di stabilire come la migliore soluzione, in termini di sicurezza, sia montare 4 pneumatici invernali.

Le prove strumentali sono state condotte durante due giornate, con differenti condizioni ambientali, su 4 Alfa Romeo 159 JTD così equipaggiate:

  • Gomme invernali di serie;
  • Pneumatici sperimentali a mescola invernale e disegno battistrada estivo;
  • Coperture con mescola estiva e disegno battistrada invernale;
  • Equipaggiamento "estivo"
e hanno fornito i seguenti risultati:
  • Lo pneumatico sperimentale a mescola invernale e tassello pieno ha frenato in uno spazio superiore del 33% rispetto a quello invernale (preso come riferimento);
  • Le gomme con tassello invernale, ovvero lamellato e mescola estiva hanno permesso di arrestare il veicolo in uno spazio superiore del 110 % (quindi oltre il doppio);
  • Lo pneumatico estivo ha fornito le prestazioni peggiori con uno spazio di arresto superiore del 122% rispetto al riferimento.
È evidente come il vantaggio delle gomme invernali sia dato dalla somma di due elementi: mescola e battistrada ( disegno e lamelle). Non basta la lamellatura del tassello ma è necessaria una diversa composizione della mescola.

Utilizzando 3 Fiat Abarth 500 con 4 pneumatici invernali, 4 estivi e due invernali sulle ruote motrici e due estivi sull'altro asse e percorrendo un tratto di strada con curve e tornati alla velocità di 30Km/h sono state messe alla prova due configurazioni "stagionali" e una ibrida. La configurazione "estiva" presenta, in tutte le situazioni, un comportamento inadeguato ma a sorpresa è quella "mista" la più pericolosa in quanto offre una falsa sensazione di sicurezza (alla buona trazione in rettilineo abbina una perdita di sicurezza in curva).

Gli pneumatici invernali, come indicato dalla Direttiva del 30 gennaio 2013 del Ministero dei Trasporti, devono inoltre essere montati su tutte e quattro le ruote al fine di garantire la massima sicurezza per il conducente. Le performance degli invernali risultano superiori anche quando la copertura è usurata (entro i limiti di legge) con un calo di prestazioni di circa il 10% (rispetto ad un treno nuovo) contro una riduzione del 30% di quelle estive (nuove).

La trazione integrale può da sola compensare il deficit dello pneumatico ? Due Toyota Rav 4 una "estiva" e una "invernale" hanno infine dimostrato come il comportamento sia differente e la sola trazione non sufficiente.

La conclusione, come prevedibile, è una sola: per avere la massima sicurezza e le migliori prestazioni possibili durante il periodo invernale, non basta assicurarsi che il proprio treno di gomme presenti disegno e lamette "invernali" e marcatura M+S, come previsto per legge, ma bisogna accertarsi che anche la mescola sia "invernale" (ovvero deve essere presente il disegno delle tre montagnette con all'interno un fiocco di neve sul pneumatico).

Federpneus con l'iniziativa "Occhio alle gomme" ha voluto sottolineare, con un simpatico video quanto sia importante rivolgersi ad un patner tecnicamente qualificato e affidabile.

La gomma è infatti il solo collegamento della vettura con il terreno (0,12 mq) e scelta del prodotto, qualitè e manutenzione influiscono oltre che sul comfort anche sulla sicurezza.

Per interventi di manutenzione e riparazione degli pneumatici rivolgetevi dunque a professionisti qualificati che utilizzano prodotti allo stato dell'arte come lo smontagomme Giuliano Industrial Crossage EVO che grazie al sistema di stallonatura del pneumatico con doppio disco consente una stallonatura precisa, corretta e meticolosa del pneumatico in ogni suo punto, senza rischi di danneggiamento del fianco della ruota. L'innovativo dispositivo senza-leva QX garantisce inoltre praticità, velocità e semplicità di utilizzo nello smontaggio e montaggio del pneumatico sul cerchio, senza sforzi per l'operatore, nemmeno sui pneumatici più duri e difficili, quali ribassati, UHP e RunFlat.

Ultime novità di Giuliano

Chiusura Natalizia

Chiusura Natalizia

  • 18/12/2017

TAG Cloud