Page Type
Un investimento contro la crisi ? Lo smontagomme !

20/01/2014

Un investimento contro la crisi ? Lo smontagomme !


Il perdurante periodo di contrattura delle economie mondiali porta alla ricerca di nuove forme di "investimento" in grado di massimizzare il ricavo minimizzando al tempo stesso i rischi. Tralasciando i tradizionali strumenti economici/bancari e l'evergreen "mattone" una semplice valutazione dei dati forniti dalle agenzie statistiche internazionali porta ad una considerazione: lo smontagomme.

Nel 2010, per la prima volta, il numero di veicoli (cioè auto, veicoli commerciali leggeri, pesanti ed autobus) immatricolati ha superato un miliardo di unità (nel 1970 erano "solo" 250 milioni): ovvero un'auto ogni 6,75 persone circa (fonte Ward's Auto).

Nel 2011, oltre 22.000 miliardi di dollari di merci e servizi (ovvero il 28% del PIL mondiale), sono state esportate nel mondo. Navi, aerei, autocarri e treni hanno movimentato queste merci dai luoghi di produzione ai mercati dei consumatori. Analizzando il peso percentuale delle varie modalità di trasporto si evince che il trasporto su gomma rappresenta la soluzione prevalente per Europa e Giappone, è al secondo posto in USA e Russia (dopo la ferrovia) e Cina (dopo la navigazione interna): è dunque evidente la sua importanza nell'economia globale.

Secondo l'Osservatorio Italiano Autopromotec, in tutta Europa la prevalenza del trasporto su gomma (96,6% del totale merci movimentate in Spagna, 91% in Italia, 86,7% in Gran Bretagna, 81% in Francia, 67,7% in Germania secondo dati EuroStat) è innanzitutto dovuta al fatto che, rispetto ad altre modalità, la consegna delle merci su strada continua ad assicurare il vantaggio della maggiore flessibilità, non essendo vincolata a tempi e orari fissi.

L'attuale calo di vendite, subito dal comparto automobilistico, non diminuisce dunque il parco veicoli che, al contrario, invecchia ma incrementa il numero di unità. Per quanto riguarda i veicoli pesanti invece anche le vendite segnano dati positivi (nel corso del 2011 sono stati prodotti nel mondo 19,78 milioni di veicoli commerciali e industriali, fonte OICA).

Automobile o autotreno, vecchio o nuovo, ciascun veicolo è dotato di almeno quattro gomme soggette al consumo dovuto alla circolazione su strada. Inoltre, le norme Nazionali e Internazionali, che impongono in diversi stati l'obbligatorietà dei pneumatici invernali durante i periodi più freddi, prevedono che alla sostituzione delle gomme dovuta all'usura si aggiungano almeno due "cambi" di pneumatici all'anno e, questa operazione, può essere eseguita solamente con un strumento: lo smontagomme.

Lo smontagomme rappresenta, in virtù delle informazioni sopra riportate, un importante investimento in grado di garantire allo specialista del pneumatico un sicuro ritorno economico. La scelta deve tuttavia essere eseguita in modo oculato per dotarsi di un prodotto che ottimizzi, in relazione alle proprie esigenze e alla propria clientela, il rapporto qualità/prezzo.

In questo contesto Giuliano Industrial, con quasi 40 anni di esperienza nel settore automotive, e un'ampia scelta di smontagomme capaci di soddisfare qualsiasi esigenza (veicolo, tecnologia, prezzo), rappresenta una scelta privilegiata e di garanzia per utilizzatori/operatori, chi vuole investire in un prodotto vantaggioso per il loro futuro, e vuole porre un futuro in mani sicure.