Page Type
Obbligo pneumatici invernali o catene

07/10/2015

Quando montare le gomme invernali ? Le date 2015-2016


Come ogni anno l'avvento della stagione invernale porta con se l'obbligo di adeguare le propria vettura alle mutate condizioni climatiche.

Cosa richiede la normativa ?

La normativa che introduce l'obbligo di montare gomme invernali sulle auto e sui mezzi pesanti è disciplinata dall'articolo 6 del Codice della Strada introdotto dalla legge n.120 del 29 luglio 2010, ma spetta agli enti che gestiscono le singole tratte decidere se imporre o meno l'obbligo, segnalato attraverso il Segnale di Catene da Neve Obbligatorie (a partire dal punto di impianto del segnale, parte l'obbligo di circolare con catene da neve o con pneumatici da neve).
In generale dal 15 novembre 2015 fino al 15 aprile 2016 vige l'obbligo di obbligo di essere "muniti ovvero di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio". Secondo quanto riportato in una direttiva emanata dal Ministero dei Trasporti, è prevista una deroga che permette l'installazione da un mese prima dall'entrata in vigore dell'obbligo (quindi dal 15 ottobre) e la disinstallazione entro un mese dopo la conclusione (quindi il 15 maggio).
Per gli aggiornamenti relativi alla stagione 2016-2017 consultate l'articolo "Quando montare le gomme invernali ? Le date 2016-2017"

Per chi scatta l'obbligo dei pneumatici invernali?

Per i veicoli a quattro ruote, incluse le auto, i tir e i mezzi pesanti.

Cosa accade se non mi adeguo ?

Chiunque, dal 16 novembre 2015, circolerà senza gomme termiche (o catene a bordo) sulle strade dove è previsto l'obbligo, potrebbe incappare in una sanzione amministrativa anche salata.
Nei centri abitati la sanzione minima è di 41 euro, fino ad arrivare a 168 euro (come previsto dall'art. 7 commi 1 lett. a) e 14 del Codice della strada). Fuori dai centri abitati invece, su autostrada o strada extraurbana principale o assimilate, la multa minima è di 84 euro per arrivare fino a 335 euro (art. 6 commi 4 lett. e) e 14).
In caso di accertamento delle suddette violazioni, viene intimato al conducente, ai sensi dell'articolo 192 commi 3 e 6, di fermarsi oppure di proseguire la marcia solo dopo aver dotato il veicolo di mezzi antisdrucciolevoli. Quando non viene rispettato l'ordine è prevista una sanzione pecuniaria di 84 euro e la decurtazione di 3 punti dalla patente di guida.

L'utilizzo di un sistema adeguato alle condizioni climatiche non è necessario solo per evitare sanzioni pecuniare ma, soprattutto, per circolare in sicurezza, come evidenziato dall'infografica sottostante.
Confronto spazi di frenata tra pneumatici estivi e invernali
In virtù di una mescola speciale, tasselli con incavi più profondi e lamelle poste sul battistrada che permettono una migliore aderenza al manto stradale (che si traduce in spazi di frenata ridotti ovvero in una maggiore sicurezza) le gomme invernali sono adatti alla guida su strade innevate, ghiacciate o piovose e in casi in cui la temperatura è inferiore ai 7°C. I vantaggi non terminano qui poichè permettono di ridurre il rumore dovuto all'attrito sull'asfalto e anche i consumi.

Come riconoscere gli pneumatici invernali e quale scegliere per essere in regola ?

Lo pneumatico è uno degli elementi di sicurezza del veicolo poiché è l'unico contatto tra l'automobile e la strada: proprio per questa sua funzione, molte leggi ne regolano l'utilizzo. Le caratteristiche dello pneumatico sono identificabili, in modo chiaro, mediante informazioni presenti sul fianco.

Sigle presenti sul pneumatico e loro significato
Le gomme invernali sono individuabili dalla marcatura M+S (Mud+Snow, Fango + Neve) o anche “MS”, “M/S”, “M-S”, “M&S” presente sul fianco dello pneumatico. Non è invece obbligatoria la presenza del pittogramma con le tre montagne con un fiocco di neve (simbolo denominato Snowflake relativo alla normativa richiesta dal mercato USA).
La Direttiva Europea 92/23/CEE riguardante l'utilizzo degli pneumatici invernali, consente l'utilizzo, a parità di misura, di un codice di velocità inferiore a quello omologato sul libretto di circolazione, ma rispettando il codice minimo utilizzabile di Q (160 km/h). Se consideriamo uno pneumatico con sigla 185/55 R15 82T, la lettera T indica appunto il codice di velocità secondo la tabella sottostante:

  • Q = 160 km/h
  • R = 170 km/h
  • S = 180 km/h
  • T = 190 km/h
  • H = 210 km/h
  • V = 240 km/h
  • W = 270 km/h
  • Y = 300 km/h

Nel periodo 15/11 - 15/04 sarà quindi possibile circolare con uno pneumatico (invernale) con codice velocità S (velocità massima 180 Km/h) senza incorrere in sanzioni ma, dal 16 maggio al 14 ottobre (in virtù del mese concesso per gli adeguamenti, ricordato a inizio articolo) è obbligatorio circolare con pneumatici dalle caratteristiche prestazionali di serie, pena una sanzione da 419 a 1682€ per circolazione su un veicolo modificato rispetto a quanto indicato sul libretto.

Ho sentito parlare di gomme All Season (o All Weather), posso usarli?

Gli pneumatici "all seasons" o "all weather", sono gomme che si collocano tra le estive e le invernali, con un battistrada di altezza intermedia tra quella degli invernali e degli estivi e sono progettate per offrire aderenza su asfalto asciutto o bagnato. Possono essere impiegati, durante il periodo invernale, solo se è presente il marchio M+S sul fianco. La scelta si rivela tuttavia meno economica (si veda questo articolo sui pneumatici all seasons per eventuali approfondimenti) e sicura (in quanto soluzione intermedia) dell'utilizzo delle gomme invernali / estive in funzione della stagione.

... e gli pneumatici chiodati?

Gli pneumatici chiodati non sono gomme invernali, sono utilizzabili solo sulla marcia su ghiaccio, e la loro installazione deve riguardare tutte le ruote.

Cosa scegliere tra gomme invernali e catene da neve ?

E’ necessario premettere che le catene da neve sono una soluzione alternativa e non complementare agli pneumatici invernali. I dispositivi supplementari di aderenza devono essere conformi alle normative di riferimento e compatibili con gli pneumatici (non invernali) su cui devono essere installati (si veda il libretto uso manutenzione del veicolo o le istruzioni d'uso del produttore delle catene).
Le catene vanno montate, in presenza di neve, almeno sulle ruote degli assi motori (su tutte e quattro le ruote in caso di trazione integrale).
Assocatene (associazione italiana fabbricanti di catene) e TUV Italia (si veda l'articolo sul confronto tra pneumatici invernali e catene) hanno svolto prove di frenata e partenza con entrambi i mezzi e, in base ai risultati, non hanno decretato un vincitore assoluto: sono le condizioni, le esigenze del guidatore a decretare, come sempre, quale sistema impiegare. Se dovete percorrere strade ghiacciate e/o salite le catene rappresentano al soluzione più sicura (ricordiamo che in questo caso il limite di velocità scende a 50 Km/h) al costo di doverle montare al momento opportuno e togliere quando le condizioni dell'asfalto non sono quelle ideali.

Ricordiamo infine che è meglio gonfiare le gomme a 0,2 bar in più (rispetto a quelle estive), adottare una guida più prudente e rivolgersi ad un professionista dello pneumatico, che utilizza attrezzature in grado di preservare pneumatico e cerchio, per la la delicata operazione di montaggio e smontaggio. CrossageEVO Plus (smontagomme Giuliano appartenente alla famiglia Crossage, premiata, dagli addetti ai lavori, con il riconoscimento Top 20 Tools negli anni 2011 e 2013) grazie all'innovativo sistema Qx Plus permette la sostituzione della gomma senza che ci sia contatto tra utensile e cerchio !