Page Type
Incentivi per le auto elettriche ?

08/05/2012

È elettrico il futuro dell'auto ?


Il 2013 potrebbe essere l'anno in cui il mercato dell'auto elettrica uscirà dal limbo, in cui oggi è confinato, dalla mancanza di postazioni di ricarica e dai costi elevati. Le 289 immatricolazioni, di questa tipologia di veicoli, su un totale di 1.7500.000 nel corso del 2011, collocano l'Italia al decimo posto in Europa.
L'onorevole Agostino Ghiglia, insieme ad Andrea Lulli, ha presentato un disegno di Legge che mira allo sviluppo del settore. «All'inizio di aprile - spiega il parlamentare - il Senato ha inserito nelle "Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani" la parte che riguarda l'installazione nelle aree pubbliche di colonnine a cura delle società distributrici di energia».
Nella proposta si parla inoltre della possibilità di istituire il diritto di creare, con agevolazioni fiscali, in autonomia, una presa di ricarica per i condomini, integrando così l'offerta pubblica con quella privata. Secondo Ghiglia ci sarebbe la disponibilità, da parte del Ministro dell'Ambiente Corrado Clini, a trovare le risorse necessarie a partire. Si parla di incentivi intorno ai 5000 euro per veicolo in fase iniziale, per scendere a 1000 euro entro cinque anni (in paesi come Francia e Spagna si arriva fino a 6000 euro).
Perchè puntare sulle auto elettriche ? Perchè abbattono le emissioni di CO2 derivanti dai combustibili fossili, perchè fanno risparmiare denaro e perché innescano un mercato virtuoso di produzione di energie rinnovabili e di attività ad esse correlate.